5 semplici modi per portare la sacralità ( e quindi il benessere! ) nella vita quotidiana

In questo articolo voglio parlarvi di quanto possa essere semplice e arricchente, portare la sacralità nella propria vita.

Con sacralità intendo tutti quei riti e quelle abitudini che ci aiutano a connetterci con la nostra parte più profonda, che ci guidano verso il raggiungimento della versione migliore di noi stesse e ci permettono di vivere al meglio.

Premessa : ho una vita normale.
Amo fare shopping, uscire con le amiche, comprare trucchi, collane, andare al cinema, al mare, mi piace ridere, ballare, bere vino in compagnia.
Insomma, non passo tutto il mio tempo seduta a gambe incrociate a meditare con gli occhi rivolti al cielo
😃

Portare la sacralità nella propria vita, non è un qualcosa che toglie tempo ed energie per fare altro, non ci porta a dover rivedere radicalmente le nostre abitudini, ma al contrario, ci sostiene e ci aiuta ad avere l’energia giusta per affrontare la nostra quotidianità.
Da quando tutto ciò è diventato parte integrante della mia vita, sono talmente tanti i benefici che ne ho tratto che non posso far altro che condividere queste mie routine.

1. Ringrazio.
Sempre, da quando apro gli occhi al mattino, fino alla sera prima di andare a dormire.
Ho già parlato in un precedente articolo del potere della gratitudine e di come il ringraziare la vita, ci possa tornare indietro sotto varie forme.
E quando i pensieri prendono il sopravvento, alzo gli occhi al cielo, guardo il tramonto, l’immensità dell’orizzonte, i colori dell’autunno e ringrazio (tra l’altro è anche un’ottima tecnica per interrompere uno stato negativo).

2. Cammino nella natura.
Non potete immaginare i benefici che si possono ottenere facendo una semplice passeggiata nella natura: il corpo si distende, la mente si libera e si fa un bel carico di energia. Avete mai provato ad abbracciare un albero? Fregatevene di quello che possono pensare gli altri e provate! E’ l’abbraccio di Madre Terra che ci sostiene e ci dona il suo amore. Chiedete conforto e calore e vi verrà donato.

3. Faccio Journaling.
Il ‘journal’ non è altro che un diario o un blocco di appunti dove poter esprimere le proprie emozioni, racchiudere le proprie idee e liberare la creatività.
Io lo scrivo da sempre e spesso utilizzo questo strumento come metodo di “liberazione”. Scrivo tutti i pensieri e le preoccupazioni del momento e una volta scritte le rileggo, le rimpicciolisco (mettendo nero su bianco i problemi che ci sembrano giganti in realtà poi non lo sono affatto) e poi le lascio andare. Questa è la mia modalità, ma qualunque cosa tu decida di farci con il tuo taccuino, resta un metodo introspettivo molto potente per la propria crescita personale.

4. Purifico la mia mente e il mio ambiente.
Quando mi siedo davanti al mio angolo magico (oppure in qualsiasi momento ne sento la necessità durante il giorno), immagino di avere attorno a me una sfera di protezione dorata che mi avvolge e lentamente vedo uscire fuori da questa sfera tutti i pensieri, le preoccupazioni, le negatività e ciò che non desidero nella mia vita. Vedo invece entrare gioia, serenità, luce e pace. A questo punto mi rassereno e se sono a casa spesso proseguo con una piccola meditazione e quando ho terminato accendo un incenso e purifico anche l’ambiente, immaginando la stessa protezione per le mura di casa.

5. Pongo le domande al cielo.
Quando non riesco a prendere una decisione, oppure sono confusa riguardo ad una scelta o una specifica situazione, faccio tre bei respiri profondi e mi affido all’Universo (a Dio, alla Dea, alla Luce o come preferite chiamarlo). Spesso le risposte arrivano sotto varie forme, basta saper cogliere i segnali. Io spesso dopo aver posto la domanda, apro un libro a caso e leggo la pagina, in cerca di ispirazione. Oppure il giorno seguente sono in libreria e scelgo un libro che contiene esattamente la risposta che stavo cercando.

Provate e fatemi sapere cosa ne pensate, sarò molto felice di rispondere alle vostre domande.

Un abbraccio,
Paola

One thought on “5 semplici modi per portare la sacralità ( e quindi il benessere! ) nella vita quotidiana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *