Cosa ho scoperto sulla ciclicità delle donne

In molte ultimamente mi state domandando che cosa accada durante gli incontri nelle Tende Rosse ma soprattutto quali siano i temi di cui si parli.

Ciclicità.

Si ok, le donne hanno il ciclo mestruale – ‘parlate quindi sempre delle vostre mestruazioni?’ 🙂

Oggi voglio raccontarvi cosa ho scoperto in questi ultimi anni, quali siano i temi che sto approfondendo e soprattutto quali siano state le piacevoli intuizioni che hanno cambiato il mio modo di intendere la famosa ‘ciclicità’.

Non so voi, ma io in seguito al menarca (la prima mestruazione) non ho ricevuto tantissime informazioni sull’argomento; lo ricordo come un giorno in cui mi sono sentita fiera di un qualcosa, forse l’evento segnava per me l’ingresso nel mondo delle donne, ma subito nei mesi successivi mi sono ritrovata a vivere questo avvenimento come un’enorme scocciatura, piegata in due dai dolori e ammorbata dagli sbalzi d’umore.

Ho vissuto questo status per diverso tempo in realtà, speravo che le mestruazioni non fossero dolorose, mi auguravo che la sindrome pre-mestruale fosse magnanime (immagino se lo augurassero anche le persone accanto a me : – )) e che l’ovulazione arrivasse il più silenziosa possibile.

Poi un giorno mi è stato indicato il Libro Luna Rossa di Miranda Gray, come ho già accennato in un mio precedente post sulla Benedizione del Grembo, e da lì è cresciuta in me la voglia di esplorare il mio corpo, di ascoltarlo, di comprenderlo e di “sfruttare” al meglio, passatemi il termine, tutti gli strumenti e le forze creative a mia disposizione, legate appunto alla mia ciclicità.

Mi spiego meglio.

Miranda Gray nel suo libro aiuta le donne a comprendere la loro natura ciclica, ad accettarla ed a prenderne consapevolezza. Se una donna impara a farlo può riconquistare il suo equilibrio.

La luna e il ciclo mestruale sono fortemente connessi proprio perché il corpo femminile rispecchia le fasi lunari e la maggior parte di noi interagisce con il ciclo lunare in due modi: le mestruazioni si verificano attorno alla fase di luna piena o di luna nuova.

Miranda suddivide quindi il ciclo mestruale di una donna in 4 fasi:

  1. la fase subito dopo la mestruazione soprannominata la fase della VERGINE ;
  2. quella dell’ovulazione chiamata fase della MADRE,
  3. quella pre-mestruale chiamata fase dell’INCANTATRICE
  4. infine quella delle mestruazioni, chiamata la fase della STREGA.

Ogni fase ha i suoi ritmi, le sue caratteristiche, i suoi pregi e i suoi difetti e riconoscerli ci può aiutare a vivere meglio la nostra quotidianità. 

Avete mai provato a porre l’attenzione su cosa vi accade durante le vostre quattro fasi?

Io ad esempio ho scoperto che durante la fase dell’Incantatrice, cioè quella pre-mestruale, sono molto creativa, intuitiva e piena di energia e quindi scelgo questo periodo per ‘produrre’ tutto ciò per cui mi occorrono queste determinate caratteristiche.

Ho anche imparato negli anni ad apprezzare la fase della Strega, in cui mi ritiro nel mio silenzio, nell’ascolto interiore e perché no, anche nella mia solitudine, per dare sfogo e rilasciare queste energie che albergano dentro di me.

Il suggerimento è quello di creare un calendario lunare, in cui ciascuna può scrivere tutto ciò che osserva, percepisce, vede, ascolta durante le sue quattro fasi e nel tempo imparare a riconoscersi in tutta la propria interezza.

Scrive Miranda nel libro : “La donna in età fertile è ciclica per natura, ma con la visione odierna lineare del tempo, è difficile che se ne renda conto e riesca a visualizzare il ciclo di eventi che si sussegue nella sua vita, a prenderne coscienza e a riconoscere che in realtà è parte di un ciclo più grande che è quello dell’Universo intero”.

Buona Luna Piena a tutte!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *