Parto, post parto e dintorni

 

Riparto da qui, dal mio ultimo post in cui annunciavo la mia “dolce attesa” e ancora non immaginavo cosa mi aspettasse. Il “post” – come lo definivo nell’articolo – è arrivato e insieme a lui tante conferme ma anche tante sorprese.

I figli sono una benedizione e di questo ne ho la certezza. Insieme a Celeste sono un po’ rinata anche io, come donna, come madre, come figlia.

In questo articolo però, voglio raccontarvi in breve i vari passaggi che hanno accompagnato questo intermezzo e descrivervi il momento magico del parto e quello che lo ha seguito (a cui nessuno ti prepara!)

Come appunto scrivevo precedentemente, la gravidanza per me è stata un’esperienza davvero unica con i suoi alti e bassi dati dalla stanchezza, il corpo affaticato e verso la fine anche un po’ sofferente; ma avere nel proprio corpo un essere che cresce e prende forma resterà per sempre la cosa più incredibile inserita nel file “i misteri della vita”.

Celeste è nata due settimane prima del previsto con parto indotto e devo ammettere che l’induzione non è proprio una cosetta simpatica 🙂

Tradotto in parole semplici: il parto è stimolato artificialmente e il tuo corpo non è ancora pronto a fare ciò che naturalmente farebbe con dei tempi più dilazionati…. motivo per cui le contrazioni arrivano all’improvviso e lasciano senza fiato.

Devo ammettere che non credevo fosse così doloroso.

Con questo non voglio però spaventare le future partorienti, è solo che un dolore così non lo si conosce prima di quel momento (e grazie alla Dea si dimentica davvero molto in fretta! ).

Ho avuto la fortuna di avere accanto un compagno molto lucido che mi ha guidata e sostenuta per tutto il tempo e di aver partorito in un ospedale fantastico, dove ogni suo componente sembrava fosse pagato per essere gentile, disponibile ed empatico.

In 3 ore Celeste è venuta al mondo con parto naturale e io ogni volta che ripenso a quel momento piango dalla gioia e dall’emozione.

Posso dire con assoluta certezza che è stato il giorno più bello della mia vita.

Il parto è un atto psicomagico, di morte/rinascita e io credo di non essere più la stessa persona di prima.

A parte il fatto che mi sento wonder woman solo per aver affrontato questa prova e da quel momento, ogni volta che qualcosa mi spaventa, ripeto a me stessa che se ho partorito posso superare qualsiasi cosa 🙂

Ancora oggi non mi sembra vero di essere diventata mamma, penso che ci metterò un po’ a metabolizzare il tutto.

Sono felice, fiera, piena e ricca. Credo che il fatto di essere una mamma vecchi…..ehm… consapevole 😉 aiuti molto a mantenere il self control per tutto ciò che arriva dopo. E’ stata una gravidanza desiderata, in un momento della vita in cui le priorità non sono più le uscite e i divertimenti.

Ti ritrovi alle prese con un’esserino che dipende da te h24, che devi nutrire, cullare, tranquillizzare, coccolare, amare.

Ventiquattro ore su ventiquattro.

E l’allattamento poi….ecco, nessuno ti racconta esattamente cosa significhi e quanto complicato e difficoltoso possa essere. Ora capisco perché gran parte delle donne rinunci a farlo e non le biasimo per questo. Io ci ho messo tutto il mio impegno ( e dolore! Vedi ragadi, ostruzione dei dotti, la bimba che non si attacca al seno, febbre, malessere, tette fiammanti 🙂 ) e alla fine ci sono riuscita, ma se mi fossi dovuta affidare ai vari pediatri, a quest’ora non avrei potuto scrivere queste parole.

Se posso dare un consiglio spassionato alle future mamme: scegliete delle persone valide che vi aiutino e vi sostengano durante l’allattamento. Tutte possiamo farlo se lo vogliamo, richiede solo tanto impegno, pazienza e determinazione.

In questo momento faccio la mamma, ma è anche un momento di quiete mentale in cui sto rimettendo ordine, cambiando le priorità, seguendo nuovi progetti. Mi sento una donna diversa e ogni mattina quando mi sveglio (diciamolo pure, ogni 3 ore, la notte quando mi sveglio! ) guardo la mia piccolina e ringrazio l’Universo per avermi dato questo dono.

Un abbraccio,

Paola

Ps Donne, se avete bisogno di condivisione, sostegno e consigli per questo periodo della vostra vita, scrivetemi pure, sarà per me un piacere potervi offrire la mia esperienza.

2 thoughts on “Parto, post parto e dintorni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.