Una donna in rinascita

E’ da molto tempo che non scrivo sul blog.

E’ stato un periodo così straordinario e al tempo stesso incomprensibile per me, che non sono riuscita a tradurre in parole i miei sentimenti e tutto ciò che mi passava per la testa.

Oggi ho deciso che è finalmente arrivato il momento di condividere con voi la novità che ha sconvolto (e immagino che ancora non sia nulla in confronto a ciò che mi aspetta!! ☺ ) la mia vita: è in arrivo un bel fiocchetto rosa per i primi di ottobre. Il mio fiocchetto rosa.

Comincio col dirvi che la parte emotiva non è descrivibile in alcun modo: si tratta di un mix di amore, fede, paura, ormonite, contatto col divino misto a paure terrene, angosce, scoperte, aspettative, sogni ad occhi aperti, malesseri, benessere, insonnia, incredulità, beatitudine, amore profondo, il sentirsi sovraumane e il non sentirsi all’altezza allo stesso tempo.

Mi domando spesso: ma sta davvero capitando a me? Mi è davvero concesso in questa vita il privilegio e l’onore di diventare madre?

Mi sento una supereroina e nonostante qualche piccolo acciacco gravidico posso con tutta certezza definirlo il periodo più magico della mia vita.

Non so quanto riuscirò a raccontarvi in questo mio primo articolo, sono successe così tante cose in questi ultimi sei mesi (dentro e fuori dalla mia testa) che sicuramente dovrò dedicargliene altri e procedere per “sotto paragrafi”.

Pensavo che avrei pensato tante cose e invece non è stato così.

Ero convinta che il non avere il controllo del mio corpo in cambiamento mi avrebbe creato qualche scompenso e invece è la cosa più naturale del mondo. Certo, non posso negare che vedere il proprio corpo in trasformazione con i chili che aumentano, dal mio punto di vista non sia pura beatitudine ma anche e soprattutto speranza che il tutto dopo torni uguale a prima. Oppure molto simile ☺

Faccio ancora molta fatica ad immaginare il “post”, a come sarà la mia vita quando la nostra piccolina inizierà a respirare fuori dal mio grembo, ma pare che sia normale così.

Al momento posso solo dire che quando guardo le foto dell’ecografia e penso che io ho contribuito a crearla e che sarà unica e irriproducibile nell’Universo.. beh lì la commozione è talmente tanta che non trovo davvero le parole per descriverla.

Ho sempre pensato che avrei potuto avere una vita appagante senza vivere l’esperienza della maternità. Ho un compagno che amo alla follia, ho una vita soddisfacente, amiche, amici, insomma sono grata di tutto ciò che ho costruito fino ad oggi.

Ma in questo momento vi dico che non vedo l’ora di iniziare questa nuova avventura a tre.

A presto.

Un abbraccio,

Paola

12 thoughts on “Una donna in rinascita

  1. Congratulazioni Paola, conosco molto bene tutte quelle emozioni e sensazioni che hai descritto nel tuo articolo. Il tuo meraviglioso fiocco rosa e’ un libro che si scriverà giorno per giorno con te al suo fianco ad ammirare la trasformazione di chi è “chiamata ad essere”. Meraviglia, stupore, commozione e connessione con la forza della vita non smetteranno più di tenerti compagnia. Buona nuova avventura… 🙏❤️

  2. Pelle d’oca Paoletta…..magia pura…..è la vita che si rigenera, si nutre di voi ma che a sua volte rigenera e nutre voi! Vi abbraccio forte

  3. Come sono felice !! Pensa che sono nonna di sette nipotini ma mi ricordo ancora quello che ho provato 38 anni fa durante l’attesa del nostro primogenito .. tu hai saputo dare un nome a tutte quelle varie emozioni che turbinano nell’anima ! Sarai una mamma splendida!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *