Vuoi realizzare i tuoi desideri? Parti da una mappa.

punto-del-2016

Oggi voglio parlarti dei desideri e di come possa essere facile trovare la strada per andargli incontro.

Quando alle persone viene posta la domanda:‘cosa vuoi dalla vita, cosa desideri?’ – La maggior parte delle risposte racchiude una smorfia di totale smarrimento che va alla ricerca di qualche idea istantanea da sibilare.

E’ successo anche a me.

Non sapevo di preciso cosa desiderassi dalla vita, mi sentivo confusa e sempre alle prese con le mie preoccupazioni e le mie paure, al punto da dimenticarmi di desiderare, sognare, sperare.

Poi un giorno durante un corso di formazione ho ascoltato una frase e qualcosa dentro di me ha fatto click: ‘immaginate di essere per strada durante un viaggio e di avere anche in mano un navigatore. Come fate a sapere dove siete diretti se non conoscete la meta? Magari sapete dove non desiderate andare, ma se prima di partire non avete scelto il luogo, sarà difficile raggiungerlo…’

E’ qui che ho capito l’importanza di conoscere la meta del mio viaggio e fortunatamente ho trovato gli strumenti giusti per riuscire ad arrivarci e in questo post li voglio condividere con te.

Per realizzare la mia personale mappa dei desideri ho preso spunto da due diverse tecniche, unendole e mescolandole, una più ‘razionale’ e l’altra più ‘magica’.
Puoi decidere di utilizzarle entrambe come ho fatto io, oppure separatamente, scegliendo quella che senti più tua.

La prima è ispirata alla MAPPA DELLA VISIONE della mia fedelissima Lucia Giovannini (la trovate nel suo libro Tutta un’altra vita oppure sul suo sito) che prevede una parte di scrittura attiva; la seconda invece alla VISION BOARD che Roberta Zanetti spiega benissimo in questo articolo del suo blog. Quest’ultima richiede una parte più creativa e si affida alla legge di attrazione.

Ti consiglio di prenderti un po’ di tempo per te, mettere la tua musica preferita in sottofondo, il telefono silenzioso e per deliziare l’olfatto puoi bruciare le tue essenze preferite.

L’occorrente : un quaderno, tante penne colorate, una bacheca di sughero, delle puntine e tante foto, ritagli di giornale e immagini che puoi stampare da internet.

Partiamo dalla scrittura attiva : esistono 7 passi per realizzare la mappa, 7 regole per scrivere i tuoi desideri.
1) I desideri devono essere scritti in positivo. Esempio: voglio essere sana e in salute ( e non NON voglio essere malata )

2) Devono essere specifici e basati sui sensi. Gli obiettivi devono essere dettagliati, devi poterli sentire, vedere, toccare (cerca di descrivere bene dove sarai quando raggiungi il tuo desiderio, con chi, cosa vedrai, che odori sentirai…. )

3) Devono essere motivanti e sotto il tuo controllo. Tradotto: il desiderio ci deve appassionare davvero e soprattutto deve potere essere raggiunto da te, tramite azioni che fai tu (non va bene ad esempio : ‘voglio che il mio fidanzato cambi lavoro’ )

4) Definire gli step intermedi. Se il desiderio è realistico ma raggiungerlo richiede molto tempo, possiamo inserire dei desideri intermedi, in modo da motivarci e darci la carica.

5) Stabilire le risorse che ci occorrono per raggiungerli. Esempio: dovrò sviluppare pazienza? Tenacia? Determinazione? Fiducia?

6) Fai una verifica ecologica. I desideri sono in linea con i tuoi valori?

7) Stabilisci una procedura di evidenza. Tradotto: individua quella cosa che ti farà capire che hai raggiunto l’obiettivo. Il rischio sennò è di raggiungerlo e non accorgertene

Adesso prendi il foglio e le penne colorate e immaginati tra qualche mese o qualche anno.
Dove vuoi vivere, con chi, che lavoro vuoi fare, quali sono le tue passioni?

Inizia a scrivere i tuoi desideri contemplando tutte le aree della tua vita: lavoro, amore, famiglia, spiritualità, studio, relazioni.

Questa appena descritta è la prima parte, quella appunto razionale dove viene utilizzata maggiormente la testa.

Nella seconda parte invece, si utilizzano il cuore e l’intuito.

Prendi la tua bella bacheca di sughero.
E poi le riviste, i giornali, le foto (Pinterest è molto utile!) e scegli le immagini che ti ispirano maggiormente, quelle che rappresentano meglio i tuoi desideri, che fanno pensare a te che assapori quel determinato momento e poi ritaglia e attacca tutto con le puntine!

Io aggiungo anche delle parole chiave vicino alle immagini o delle frasi che richiamano i miei desideri e che ho scritto nella prima parte sul quaderno.

Posiziona la bacheca in un posto che ti permette di vederla quotidianamente e di inviare l’energia dei tuoi intenti!! Il tuo cuore e la tua mente avranno sempre davanti la visione di ciò che desideri

L’emozione di vedere i propri desideri realizzarsi è un toccasana per lo spirito. Te lo garantisco.

Ti abbraccio,
Paola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.